Archivio per 10 giugno 2014

10
Giu
14

Irrational Labs’s Videos on Vimeo

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

When we understand human behavior, we can build and sell products that change lives.Defining Key BehaviorsPath of Least ResistancePower of EmotionSocial ProofLoss AversionConcretenessRelativityIncentivesPricing 
See on vimeo.com

Annunci
10
Giu
14

Irrational Labs’s Videos on Vimeo

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

When we understand human behavior, we can build and sell products that change lives.Defining Key BehaviorsPath of Least ResistancePower of EmotionSocial ProofLoss AversionConcretenessRelativityIncentivesPricing 

 

See on vimeo.com

10
Giu
14

Scarpe: l’amore è a prima vista

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

Un test neurocognitivo rivela che le donne sanno identificare i prodotti di successo in un solo secondo. La prova è in uno studio condotto in collaborazione con un’azienda di calzature austriaca. Il team di neuroscienziati guidato da Baldo ha monitorato le reazioni del cervello di quaranta donne alla visione di una collezione che includeva sia scarpe di successo sia scarpe che si erano rilevate un flop in termine di vendite. I risultati hanno dimostrano chiaramente come non solo la decisione di acquisto venga presa in un tempo rapidissimo, ma anche che è possibile prevedere il successo di una scarpa con un livello di accuratezza fino a oggi solo immaginabile. Infatti, la risposta del cervello delle donne sottoposte al test ha permesso di determinare i modelli di successo sul mercato con una precisione del 77%. Curiosamente, le scarpe in grado di suscitare nelle donne le emozioni più positive sono anche quelle che riscuoteranno maggior successo in termini di vendita. In un test analogo, ma eseguito solo tramite questionari che permettevano di indicare l’intenzione di acquisto, l’accuratezza della predizione si è fermata al 60%.

See on d.repubblica.it

10
Giu
14

Scarpe: l’amore è a prima vista

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

Un test neurocognitivo rivela che le donne sanno identificare i prodotti di successo in un solo secondo. La prova è in uno studio condotto in collaborazione con un’azienda di calzature austriaca. Il team di neuroscienziati guidato da Baldo ha monitorato le reazioni del cervello di quaranta donne alla visione di una collezione che includeva sia scarpe di successo sia scarpe che si erano rilevate un flop in termine di vendite. I risultati hanno dimostrano chiaramente come non solo la decisione di acquisto venga presa in un tempo rapidissimo, ma anche che è possibile prevedere il successo di una scarpa con un livello di accuratezza fino a oggi solo immaginabile. Infatti, la risposta del cervello delle donne sottoposte al test ha permesso di determinare i modelli di successo sul mercato con una precisione del 77%. Curiosamente, le scarpe in grado di suscitare nelle donne le emozioni più positive sono anche quelle che riscuoteranno maggior successo in termini di vendita. In un test analogo, ma eseguito solo tramite questionari che permettevano di indicare l’intenzione di acquisto, l’accuratezza della predizione si è fermata al 60%.

See on d.repubblica.it

10
Giu
14

Neuromarketing: can science predict (and influence) our purchases?

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

In the 1950s, two scientists at McGill University accidentally discovered an area of the rodent brain now known as ‘the pleasure centre’. Given the opportunity to stimulate their own pleasure centres via a lever-activated electrical current, a group of rats pressed the lever over and over again, going without food and sleep, until many of them died from exhaustion.

Most humans are a little more complex than rats but we are still largely motivated by what makes us feel good, especially in relation to purchasing choices. In light of this, many major corporations are taking a special interest in understanding customers through the mechanics of the human brain. This is the emerging but fast-growing field of ‘neuromarketing’, which uses brain-tracking tools to determine why people prefer some products over others. 

See on blogs.bmj.com

10
Giu
14

Neuromarketing: can science predict (and influence) our purchases?

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

In the 1950s, two scientists at McGill University accidentally discovered an area of the rodent brain now known as ‘the pleasure centre’. Given the opportunity to stimulate their own pleasure centres via a lever-activated electrical current, a group of rats pressed the lever over and over again, going without food and sleep, until many of them died from exhaustion.

Most humans are a little more complex than rats but we are still largely motivated by what makes us feel good, especially in relation to purchasing choices. In light of this, many major corporations are taking a special interest in understanding customers through the mechanics of the human brain. This is the emerging but fast-growing field of ‘neuromarketing’, which uses brain-tracking tools to determine why people prefer some products over others. 

See on blogs.bmj.com

10
Giu
14

Six Things Education Can Learn From Neuroscience

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

Neuroscience studies a very complex system: the brain. Much has been learned through formal research of the brain, especially due to the advent of brain imaging technologies which afford increased breadth of research using human subjects. That said, what we know remains very limited, given the complexities of both the organ and the practical application of research findings. 

However, we can point to six findings that give us new and profound insight into our grey matter. 

See on magazine.good.is




Time is real? I think not

giugno: 2014
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Commenti recenti

Lorenzo Bosio su Un testo che trascende le sue…

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.159 follower

Latest Tweets

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: