03
Ago
15

L’economista che voleva convincere la dottrina della complessità del mondo. Thaler eNudge

See on Scoop.itBounded Rationality and Beyond

Il teorico dell’economia comportamentale racconta in libro la sua sfida ai classici: le scelte del consumatore non sempre sono le più razionali. Con una spinta gentile, Adam Smith scende dal piedistallo

L’economista che ha convinto il mondo e l’accademia della complessità umana è pigro e rinvia le decisioni importanti. È decisamente umano. Come avrebbe fatto, altrimenti, a imporre uno sguardo fallibile allo studio dell’economia?

Come un qualsiasi studente universitario preoccupato per l’imminente esame di microeconomia, Richard Thaler si è imbattuto in teorie troppo rigide per essere vere. Alla base dell’economia classica c’è il concetto di equilibrio perfetto: domanda e offerta si incontrano in un punto, il famoso punto di equilibrio. Il prezzo è dunque sempre giusto. «All’aumentare della domanda, il prezzo diminuisce», ci hanno insegnato per generazioni, armati di grafici a curve e della mano invisibile di Adam Smith che muove il mercato, e avrebbe sempre sistemato tutto.

See on lastampa.it



Time is real? I think not

agosto: 2015
L M M G V S D
« Lug   Set »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Commenti recenti

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 833 follower

Latest Tweets

Alessandro Cerboni


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: